25 novembre 2022: le iniziative conto la violenza sulle donne - iO Donna (2023)

Il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ricordiamo i dati drammatici di un fenomeno che affligge tutti i paesi del mondo, Italia compresa. E ribadiamo la necessità di intervenire in maniera concreta contro questa piaga. Moltissime le iniziative virtuose e i modi per sostenere le associazioni impegnate in prima linea. D’altronde, secondo l’indagine “Percezione delle campagne contro la violenza sulle donne”, l’85 per cento degli italiani ritiene che la violenza sulle donne rappresenti un allarme della società con quella sessuale ritenuta la più grave e per l’83 per cento se ne dovrebbe parlare di più, soprattutto sui canali istituzionali (58 per cento), nei luoghi di lavoro (55 per cento) e da parte del personale sanitario (54 per cento).

Leggi anche

Violenza sulle donne, il decalogo per riconoscere le situazioni a rischio


Autodifesa: i consigli di base anti violenza guarda le foto

I dati del fenomeno

Secondo i dati Istat relativi al primo trimestre 2022, nonostante una lieve flessione rispetto all’anno precedente (-2%), le richieste di soccorso rappresentano sempre un numero elevato e preoccupante (7.814): oltre il 61,4% delle vittime afferma di subire violenze da anni, segnalando come principale quella fisica, ma anche la violenza psicologica è sempre più frequente.

Leggi anche

L’audacia fa ribellare alla violenza sulle donne

Il numero verde antiviolenza: 1522

Anche i dati del 1° Rapporto dell’Osservatorio sulla Sicurezza della Casa di Censis e Verisure, con il contributo del Servizio Analisi Criminale del Ministero degli Interni – presentato a Roma lo scorso 4 Ottobre – evidenziano un considerevole incremento di casi di violenza di genere e chiamate al numero verde antiviolenza 1522. Nel 2021 si sono registrate: 5.169 violenze sessuali, il 5,8% in più rispetto al 2019 e il +14,9% rispetto al 2020; 119 omicidi con vittime donne, + 9,2% rispetto al 2019; 16.272 chiamate al numero verde antiviolenza 1522, ben l’88,2% in più dal 2019 al 2021. Non a caso, in Italia il 30,8% delle donne teme di subire una violenza sessuale e il 4,5% una violenza domestica.

Leggi anche

Dipendenza affettiva e violenza, chi sono le donne vittime e perché è difficile uscirne?

Richieste di aiuto anche dai minori

Dai dati 2022 dello sportello online gratuito e anonimo di Mama Chat emerge anche che il 10,3% delle richieste arrivano da parte di minori 11-18 anni e che i maltrattamenti più denunciati sono violenza domestica 53%, violenza psicologica 30,5%, violenza sessuale 9%, stalking 3%, bullismo 3%, 1,5% violenze online. Le richieste d’aiuto al loro servizio sono aumentare del 24% dal 2021.

Violenza fisica, psicologica ed economica

Sempre secondo l’ISTAT (2022) circa il 60% delle donne impegnate in un percorso di fuoriuscita dalla violenza nel corso del 2020 non era occupato stabilmente e versava quindi in una condizione economica non autonoma. In numeri assoluti, l’ISTAT ha calcolato che nello stesso anno erano circa 21 mila le donne che avrebbero avuto bisogno di un supporto per raggiungere l’indipendenza economica.

Violenza: aumentate le ricerche su Google

Stando a una fotografia di quanto avviene in rete, realizzata dal sito AvantGrade.com – agenzia SEO, SEA e Web Analytics – che ha analizzato le ricerche potenzialmente connesse alla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne che si celebra il 25 novembre, emerge come negli ultimi 12 mesi il totale delle ricerche svolte su Google in Italia con le parole “uomo violento” siano state ben 33.000, come ad esempio “uomo violento cosa fare”, “come comportarsi con un uomo violento” e “come allontanare un uomo violento”.Lo studio rivela anche ricerche più specifiche relative a situazioni coniugali difficili. Tra quelle più frequenti, spicca “mio marito quando beve diventa cattivo” (3.840 ricerche in un anno), “mio marito ha scatti d’ira” (2.520 volte l’anno) e “mio marito mi picchia” (2.040 volte l’anno).

25 novembre 2022: le iniziative conto la violenza sulle donne - iO Donna (1)

25 novembre 2022: le iniziative conto la violenza sulle donne - iO Donna (2)

Violenza sulle donne: i dati 2022 di un fenomeno drammatico

X

La violenza non è “normale”

I dati sono ancora più allarmanti fuori dalle mura domestiche e potrebbero riguardare coppie più giovani. La conferma arriva in particolare da una ricerca molto frequente: “è normale che il mio ragazzo mi picchi” è cercata 7.080 volte l’anno.Il bisogno di sicurezza si evince anche da ricerche di metodi per difendersi: “Spray al peperoncino” è la ricerca più frequente, con un volume pari a 177.600 ricerche in un anno, ma anche “Corso difesa personale femminile” è cercata 2.040 volte l’anno.

Aiuti per le donne abusate

Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, organizza dal 21 al 26 novembre l’(H)-Open Week dedicato alle donne vittime di violenza. Negli ospedali aderenti del network Bollini Rosa e nei centri antiviolenza saranno disponibili servizi gratuiti rivolti alla popolazione femminile per supportare coloro che sono vittime di violenza fornendo strumenti concreti e indirizzi a cui rivolgersi per chiedere aiuto.Sul sito www.bollinirosa.it è disponibile l’elenco dei servizi offerti dalle strutture aderenti e le modalità di prenotazione

Affidea Italia, uno dei principali erogatori di prestazioni di diagnostica per immagini, medicina nucleare, specialistica ambulatoriale ed esami di laboratorio, offre con i suoi 59 centri in Italia, supporto psicologico gratuito a tutte le donne che vivono o hanno vissuto una situazione di disagio e hanno bisogno di ascolto. Gli incontri si terranno su prenotazione, in presenza e anche online in base alla scelta preferita e a seconda delle disponibilità. I Centri Affidea che aderiscono all’iniziativa: Centro Martesana – Gessate (MI), per prenotare chiamare il +39 02 95740803; Centro Villa Salute – Manerbio (BS), per prenotare chiamare il +39 030 9373 801; Centro Uni X Poliambulatorio – Piove di Sacco (PD), per prenotare chiamare il +39 049 97 08 688. Brain&Care in partnership con Affidea | CDC – Torino (TO), per prenotare chiamare il +39 011 025 24 24.

AVO Milano, la storica Associazione Volontari Ospedalieri, in occasione della Giornata Internazionale della lotta contro la violenza sulle donne, che si celebra ogni 25 novembre, ricorda il suo servizio ASCOLTO AVO, un servizio di ascolto telefonico rivolto non solo alle persone fragili, ma anche a tutte le donne che si trovano in una situazione di difficoltà e che necessitano di sostegno morale, conforto e vicinanza. I volontari, appositamente formati per migliorare le capacità di ascolto sensibile ed empatico attraverso corsi di formazione continua, tirocini e attività di affiancamento, sono preparati per valutare le diverse situazioni e all’occorrenza indirizzare le persone ai numeri di emergenza più adatti alle singole problematiche.

Con il suo claim “da sempre accanto alle fragilità”, AVO Milano ricorda che il servizio ASCOLTO AVO è attivo tutti i giorni per chiunque si senta abbandonato, solo e desideri un ascolto discreto e disinteressato. Nato durante l’emergenza COVID, a seguito dell’impossibilità dei volontari dell’associazione di continuare le loro attività presso le strutture ospedaliere e RSA, il servizio risponde al n° 342 81 35 611 ed è attivo tutti i giorni da lunedì a sabato dalle 09.00 alle 18.00 (lunedì e mercoledì dalle 09.00 alle 22.00).

Cura delle cicatrici pro bono per 500 persone

In occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulla Donne,Biodermogenesi®, la metodologia coperta da brevetto internazionale per la rigenerazione tissutale, rinnova ilprogettoRigeneraDermae offre a500 personeche non possono permetterselo, lacura delle cicatrici al viso e sul corpo. Presentato lo scorso aprile alla Camera dei Deputati, il progetto coinvolge l’Università di Veronae copre l’intero territorio nazionale. Per offrire alle vittime un aiuto concreto. Testimonial dell’iniziativa,Filomena Lamberti, la donna salernitana, cui 10 anni fa l’ex marito gettò l’acido su volto, testa, mani e decolletes mentre lei dormiva e che grazie a RigeneraDerma ha ottenuto grandi benefici in termini di qualità della vita.

Incontri e spettacoli contro la violenza

La sera del 24 novembre, alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, si terrà a Milano l’evento teatrale “Non ti voltare! È tempo di agire. La violenza contro le donne riguarda tutti”, con ingresso gratuito previa registrazione.È stato realizzato un ebook che contiene 10 storie, oggetto di un ciclo di podcast, con il racconto di chi è stato testimone di casi di violenza. Per ogni download dell’ebook, Sorgenia dona 1 euro al progetto Reama della Fondazione Pangea Onlus. L’ebook contiene anche il link per assistere da remoto all’evento teatrale del 24 novembre. Incontro e libro fanno parte del progetto #Sempre25Novembre promosso da Sorgenia per sensibilizzare sul fenomeno della violenza di genere.

Venerdì 25 novembre, nell’Aula consiliare del Comune di San Ferdinando di Puglia (BT), sarà presentata l’iniziativa dei comuni dell’Ambito Tavoliere Meridionale, San Ferdinando di Puglia (ente capofila), Margherita di Savoia e Trinitapoli, e del Centro antiviolenza onlus Osservatorio Giulia e Rossella di Barletta. Alle ore 12,00 verrà presentato alla stampa lo spettacolo scritto da Gerardo Russo “L’AMORE E’ UN’ALTRA STORIA”, parteciperà anche Ornella Muti, interprete straordinaria del monologo dello spettacolo che andrà in scena la sera del 25 novembre alle ore 20,30 presso Auditorium dell’I.I.S.S. “M. Dell’Aquila – S. Staffa” a San Ferdinando di Puglia (BT).

Leggi anche

“Le spose di Barbablù”, a teatro la violenza sulle donne da una prospettiva maschile

Anche il Terraviva Film Festival, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne il 25 novembre, dedica l’intera giornata al tema con proiezioni, performance e talk.Il Festival, in programma dal 22 al 27 novembre 2022 tra Casalecchio di Reno e Bologna e in streaming sulla piattaforma Mymovies, intende contribuire allo sviluppo dell’inclusione, alla sensibilizzazione verso i temi ambientali, strettamente legati alle migrazioni e alla genesi dei conflitti, e a far conoscere alcuni tra gli artisti emergenti e più interessanti espressione dei paesi del sud e dell’est del mondo.Le giornate saranno individuate da differenti colori: Viola – 23 novembre per il tema migrazione e conflitti, Blu – 24 novembre per il tema ambiente e conflitti, Giallo – 26 novembre per la giornata dedicata alla moda.

Il 25 e 26 novembrela pianista e compositrice Giuseppina Torre sarà a Barletta, ospite dell’Associazione Centro Studi “Barletta in Rosa” (APS). Giuseppina Torre è da sempre impegnata attivamente nella lotta alla violenza sulle donne partecipando a varie iniziative di sensibilizzazione ed esponendosi in prima persona attraverso la sua musica. Per l’occasione la pianista e compositrice ripercorre il suo repertorio artistico eseguendo composizioni tratte dal suo ultimo album “Life Book”, pubblicato da Decca Records e distribuito da Universal Music Italia (https://udsc.lnk.to/CNP8Ab8S), e dal precedente disco “Il Silenzio Delle Stelle”.

Un libro e un incontro. Donne in bilico. Un volume e una mostra fotografica di Anna Alberghina. Lafotografa globetrotter, viaggia da 40 anni alla ricerca di popoli “intatti” per conservarne una traccia che li sottragga all’oblio. Dal 15 dicembre 2022 i suoi scatti di splendide figure femminili sono esposti al MAS, Museo d’Arte e Scienza di Milano, in una mostra realizzata con il supporto dell’Associazione “Libertà di essere DONNE VIVE” e la casa editrice Magenes Editoriale – a cui si deve anche il volume d’arte, nelle librerie dal 25 novembre.

Leggi anche

Numero verde anti violenza su confezioni del latte e scontrini: Coop con le donne

Campagne e iniziative

Ogni anno sono circa 50mila le donne che si rivolgono ai centri antiviolenza: è un loro diritto ricevere tutti gli strumenti per riprendere in mano la propria vita e per non rischiare di tornare a vivere situazioni di violenza.Il sistema antiviolenza italiano, però, non garantisce a tutte e in tutti i territori le stesse opportunità a causa di politiche frammentarie e finanziamenti inadeguati. Per questo ActionAid chiede di firmare una petizioneper chiedere maggiore supporto al Governo. Claudia Gerini, ambasciatrice della campagna #FreeNotFreezed di ActionAid, il 15 novembre ha svelato a Roma una statua di ghiaccio che rappresenta tutte le donne in uscita dalla violenza: testa alta, sguardo coraggioso, passo in avanti verso il futuro a simboleggiare la volontà di riprendere in mano la propria vita, volontà che però non si realizza, che resta, appunto, congelata.

Claudia Gerini, ambasciatrice della campagna #FreeNotFreezed di ActionAid

A supporto della campagna #FreenotFreezed di ActionAid per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Ultra – la società del Gruppo Spindox che progetta e realizza esperienze immersive in realtà virtuali – realizza un’esperienza immersiva di mixed reality, tra fisico e virtuale, al Meet – Centro di Cultura Digitale di Milano. Per ActionAid, Ultra ha lavorato con un drammaturgo e un team di attori, trasformando la sala immersiva del MEET in un palcoscenico dove spazio fisico e virtuale si intrecciano e si completano. In linea con la campagna #FreenotFreezed di ActionAid, il punto di partenza del percorso è un blocco di ghiaccio che rappresenta l’assenza di politiche adeguate che rischia di congelare il percorso di affermazione della libertà per le donne in fuoriuscita dalla violenza domestica.

Torna la campagna con SerieA, #Unrossoallaviolenza; un vademecum per l’assistenza legale alle vittime, un nuovo Spazio Donna a Pescara per attività di empowerment e assistenza, l’incontro con la giudice Paola di Nicola Travaglini e una formazione sul tema, per avvocati. WeWorld lavora per prevenire e contrastare la violenza sulle donne da oltre un decennio e lo fa unendo l’intervento di empowerment sul territorio per ridare vita e indipendenza alle donne con due strumenti fondamentali: prevenzione e sensibilizzazione. Attraverso campagne di sensibilizzazione WeWorld vuol scardinare alcuni degli stereotipi più resistenti alla base della cultura in cui la violenza può diffondersi; come la campagna nazionale #Unrossoallaviolenza, che torna anche quest’anno in collaborazione con Serie A: il simbolo della campagna, che si sposterà sui social vista la pausa del campionato di calcio, richiama il cartellino rosso per esorcizzare la paura che le donne che subiscono violenza vivono ogni giorno.  Protagonisti dello spot gli sportivi Bernardo Corradi, Alessandro Del Piero, Elisa Di Francisca, Marco Materazzi e Marta Pagnini, insieme a Rossella Brescia, che lanceranno un appello per dare tutti insieme #UnRossoAllaViolenza.  Tanti anche i partecipanti del mondo dello spettacolo, da Alessio Boni a Francesca Senette, da Nancy Brilli a Alex Britti.

Le testimonianze raccolte dall’associazione no profit Mama Chat, che alle vittime di violenza offre assistenza psicologica gratuita e orientamento in una chat onlinesono il cuore della campagna sociale #LaMiaStoriaInvisibile lanciata nella giornata in cui femminicidi e violenza di genere sono sotto i riflettori del mondo. Una campagna fatta di testimonianze di donne “invisibili” perché condividendo si denuncia e si diventa visibili, ma soprattutto si crea un luogo d’incontro virtuale dove trovare coraggio e voltare pagina.

Mama Chat contro la violenza sulle donne

“La violenza sulle donne è #Insostenibile” è la campagna lanciata dall’azienda energetica Engie per sensibilizzare la cittadinanza e per sottolineare l’importanza dell’educazione al rispetto delle donne e il rifiuto di qualsiasi forma di abuso e discriminazione. Per la campagna “#Insostenibile”, in programma il 25 novembre, sono stati selezionati 10 Comuni: Livorno, Sassari, Fiumicino, Ercolano, Alberobello, Monopoli, Stezzano, Quartu Sant’Elena, Fonni e Silanus i cui luoghi simbolo – come piazze, monumenti ed edifici storici, illuminati di consueto nelle ore notturne – saranno accesi eccezionalmente di rosso, da mezzanotte all’alba e dalle 17 a fine giornata.

Tutti insieme per dire “#BASTA!”. La Lega Serie B, in occasione del 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, si schiera per contrastare quella che rappresenta sempre più un’inaccettabile piaga sociale. Anche quest’anno, grazie alla collaborazione con lo sponsor tecnico Kappa, la Lega Serie B, in occasione della 14a giornata di campionato, intende sensibilizzare l’opinione pubblica contro un fenomeno in preoccupante aumento. Lo farà attraverso lo strumento cardine del gioco del calcio, il pallone, che abbandonerà il tradizionale colore blu per lasciare spazio al rosso, che caratterizza e rappresenta la lotta contro la violenza sulle donne.

Supporto alle associazioni anti violenza

Un anfibio d’autore per dare un calcio alla violenza contro le donne: è questo il cuore di “The Only One Cult”, il progetto firmato CULT che si rinnova ancora una volta coinvolgendo nella sua battaglia le artiste della scena underground toscana di A M’L RUM DA ME. Una scarpa che in occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne del 25 novembre, sarà messa all’asta nella sua versione customizzata sulla piattaforma CharityStars. Il ricavato dell’iniziativa sarà interamente devoluto all’Associazione Differenza Donna, ONG che dal 1989 lavora per diffondere una cultura di genere e promuovere la libertà e le aspirazioni delle donne in una società partecipativa, democratica e libera dalla violenza.

Nespresso unisce ancora una volta le forze con Chef Viviana Varese al fianco di CADMI – Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate di Milano, il primo centro antiviolenza aperto in Italia, che da 36 anni aiuta chi ha vissuto violenza fisica, psicologica, sessuale, economica o stalking. Una collaborazione forte e continuativa tra l’eccellenza del caffè Nespresso e l’alta pasticceria di Chef Varese, e che in questa occasione crea “25 Novembre”, un dolce dedicato alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne: un financier gianduia e caffè Nespresso con glassa rossa al lampone. Il dolce sarà in vendita nelle due pasticcerie “Io Sono VIVA” di Chef Varese, in via Kramer e al Mercato Comunale Isola a Milano, dal 20 al 30 novembre e il ricavato delle vendite sarà interamente devoluto a sostegno di CADMI e raddoppiato nel suo valore da Nespresso.

25 Novembre Nespresso e Viviana Varese per CADMI

Women in Coffee e CADMIscendono in campo per una giusta causa: dare il loro contributo concreto a favore delle donne e contro ogni tipo di violenza. Durante la giornata, infatti, l’Ape Car di Caffè Vergnano farà tappa a Torino in via Carlo Alberto – angolo Via Mazzini, dalle 10.00 alle 19.00, per offrire a tutti i coffee lover – e non solo – un caffè buono “in tutti i sensi” e prodotto con la speciale miscela Women in Coffee. Il ricavato di ogni espresso servito nelle caffetterie a marchio Caffe’ Vergnano 1882 e nei bar Women in Coffee, nonché il risultato della vendita dell’iconica Pink Collection, disponibile sul sito ufficiale del brand , andrà interamente devoluto a supportare e finanziare le attività di CADMI con cui Caffè Vergnano condivide un forte impegno sociale per il bene delle generazioni future.

COOP lancia una imponente campagna di informazione e sensibilizzazione in vista del prossimo 25 novembre e lo fa assieme all’associazione Differenza Donna che gestisce il numero 1522 per conto del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Oltre al sostegno al numero antiviolenza, pack speciali del latte, il 1522 sugli scontrini, raccolta fondi con i prodotti e una bag dedicata e punti vendita allestiti con adesivi su porte e carrelli.

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, Carrefour Italia annuncia l’avvio di “Famiglia è dove una donna è al sicuro”, il programma a sostegno della no profit WeWorld per aiutare a sostenere le donne vittime di violenza e incoraggiarle a denunciare al numero di emergenza 1522.

KIKO Milano rinnova il suo sostegno a favore dei progetti di Ai.Bi. l’Associazione Amici dei Bambini e lancia la campagna Dona un sorriso alle donne vittime di violenza. Per ogni rossetto acquistato dal 18 al 25/11 parte del ricavato della vendita sarà devoluto da KIKO a Ai.Bi. per l’avvio di nuovi sportelli di ascolto psicologico e il sostegno di quello già esistente dedicato alle donne in difficoltà seguite all’interno delle comunità mamma-bambino e dei Centri alla Famiglia “Pan di Zucchero” di Ai.Bi. dislocati sull’intero territorio nazionale.

Nel mese dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne vedrà protagonista l’iniziativa “VOLA VIA by Winx Club” firmata Rainbow. Con questa campagna le Winx diffonderanno messaggi di incoraggiamento, invitando le donne a vincere le proprie paure per tornare a splendere e realizzarsi, uscendo da situazioni difficili grazie alla rete del sostegno. Hashtag esclusivo dell’iniziativa: #uniteinunbattitodiali!Anche quest’anno il programma prevederà numerose iniziative, che saranno ospitate all’interno dei centri commerciali gestiti da CBRE in tutta Italia: da installazioni magiche a corner dedicati al bodypainting o ai tattoo tematizzati. Sarà possibile scattarsi una foto con le ali Winx, condividerla e ricevere un gadget Winx Vola Via o altre rewards scelte da ciascun Centro Commerciale.

Dal 21 al 25 novembre, in sei diversi stabilimenti Alstom in Italia. Bari, Bologna, Lecco, Nola, Savigliano e Sesto San Giovanni, sireplicherà la celebre installazione “Scarpe Rosse” (Zapatos Rojos), un progetto di arte pubblica dedicato all’universo femminile ideato dall’artista messicana Elina Chauvet e curato in Italia dall’artista Monica Pirone, nato per denunciare gli abusi sulle donne ed il femminicidio. Un gesto unico, dal Nord al Sud, per combattere insieme ogni tipo di violenze sulle donne. Per promuovere e sostenere internamente ed esternamente la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che si tiene il 25 novembre, Alstom in Italia, organizzerà martedì 22 novembre a partire dalle ore 14.00, un webinar in cui interverranno Marco De Rosa, HR Director di Alstom Italia, Elina Chauvet, artista messicana ideatrice dell’istallazione “Scarpe Rosse” e l’associazione INTERSOS, organizzazione umanitaria indipendente partner delle principali istituzioni e agenzie europee e internazionali.

Tra le tante azioni che si possono compiere per contrastare la violenza contro le donne, costruire una cultura antiviolenza, inclusiva e in difesa dei diritti e della sicurezza delle donne rappresenta un modo efficace per prevenire episodi di abuso o per aiutare le vittime a sentirsi tutelate e incoraggiate a denunciare e chiedere aiuto. A tal fine, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Audible – società Amazon tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di audio entertainment di qualità (audiolibri, podcast e serie audio) – offre una ricca selezione di contenuti audio per informare, educare e sensibilizzare su un fenomeno ancora tristemente troppo presente nella cronaca di tutti i giorni.

Verisure Italia – multinazionale leader in Europa e in Italia nella sicurezza e nei sistemi di allarme per case e negozi – rinnova il proprio supporto alla lotta contro la violenza di genere. Insieme a Differenza Donna – tra le più grandi Associazioni in Italia contro la violenza di genere – Verisure realizza un percorso formativo sulla gestione efficace di situazioni di violenza per le proprie Guardie Giurate e i colleghi del Servizio Clienti. Secondo i dati del 1° Rapporto dell’Osservatorio sulla Sicurezza della Casa di Censis e Verisure, con il contributo del Servizio Analisi Criminale del Ministero degli Interni – come abbiamo visto, nel 2021 il numero delle violenze sessuali ha registrato un incremento del 15% rispetto al 2020 e le chiamate al numero verde antiviolenza sono cresciute dell’88,2% dal 2019 al 2021.

Korian, gruppo europeo leader nei Servizi sanitari e socio-sanitari, in collaborazione con l’associazione D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza, supporta alcune donne nell’ambito del progetto Fondo Autonomia, che si impegna ad accompagnare coloro che hanno subito violenza nel percorso di uscita dal maltrattamento, dando un sostegno economico per il pagamento di affitto e utenze, per corsi di formazione o per l’avvio di attività lavorative. Inoltre, il Gruppo mette a disposizione alle donne vittime di violenza due Appartamenti Protetti della Residenza Vittoria di Brescia per supportarle nel percorso di uscita dalla spirale della violenza; attraverso la Korian Academy viene offerta la possibilità di partecipare ad un corso per Operatori Socio Sanitari in Lombardia (e presto anche in altre regioni), dando poi l’opportunità alle studentesse di lavorare presso le strutture Korian sul territorio e di ricostruirsi una vita.Inoltre, a seguito dell’accordo siglato lo scorso anno con l’associazione D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza, Korian si impegna per rendere le strutture del Gruppo luoghi di ascolto. Direttori, Direttrici, Responsabili Sanitari, Coordinatori e Coordinatrici hanno intrapreso un percorso di formazione specifica, a cura di D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza, per imparare ad individuare situazioni di rischio e difficoltà tra le loro collaboratrici. Un’iniziativa di grande valore considerato che oltre l’80% dei dipendenti Korian in Italia è donna, così come la maggior parte di Ospiti, Pazienti e Familiari.

Ricevi news e aggiornamenti sulle ultime tendenze beauty direttamente nella tua posta

Iscriviti alla newsletter

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza delle donne (25 novembre) Intesa Sanpaolo ricorda il suo contributo per contrastare il fenomeno. Da gennaio 2019 a oggi, il Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale, in capo alla Presidenza del Gruppo, ha destinato oltre 3,5 milioni di euro a progetti di contrasto alla violenza contro le donne. I progetti sostenuti dal Fondo si rivolgono a sostenere le donne e i minori con servizi di assistenza, supporto e accoglienza.

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Top Articles
Latest Posts
Article information

Author: Virgilio Hermann JD

Last Updated: 03/18/2023

Views: 5787

Rating: 4 / 5 (61 voted)

Reviews: 84% of readers found this page helpful

Author information

Name: Virgilio Hermann JD

Birthday: 1997-12-21

Address: 6946 Schoen Cove, Sipesshire, MO 55944

Phone: +3763365785260

Job: Accounting Engineer

Hobby: Web surfing, Rafting, Dowsing, Stand-up comedy, Ghost hunting, Swimming, Amateur radio

Introduction: My name is Virgilio Hermann JD, I am a fine, gifted, beautiful, encouraging, kind, talented, zealous person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.